Coronavirus, e adesso?